La domotica ad… A.R.T.E. per l’efficienza energetica

La progettazione di un manufatto edilizio deve avere come fine ultimo la realizzazione di un immobile che dia risposte soddisfacenti alle crescenti esigenze delle persone. Il compito di soddisfare i bisogni è stato trasferito, nel tempo, dalla struttura edilizia agli impianti, con un conseguente notevole impatto energetico ed ambientale.
La domotica attraverso l’integrazione dei diversi sistemi impiantistici consente il conseguimento di significativi risparmi energetici: 30-50% per l’illuminazione e 10-20% nel raffrescamento e riscaldamento, nonché l’ottimizzazione dei carichi energetici.

L’edificio intelligente consente anche di utilizzare al meglio le fonti energetiche rinnovabili quali cogenerazione, solare termico e fotovoltaico che possono richiedere un’ottimizzazione delle modalità di sfruttamento assolutamente non intuitive e, come tali, non raggiungibile attraverso il solo controllo manuale. Altri importanti risultati si ottengo sul versante dell’ottimizzazione gestionale e manutentiva, riducendone i costi, perché grazie all’integrazione degli impianti, il costo delle risorse umane diminuisce sensibilmente.
Inoltre, se la gestione viene affidata in outsorcing, il committente dispone di maggior informazioni relative al funzionamento dei vari impianti ed è, quindi, in grado di razionalizzare gli interventi di manutenzione e gestione.

L’applicazione della tecnologia domotica rientra, inoltre, tra i provvedimenti di efficienza energetica che godono di particolari agevolazioni fiscali (detrazione fiscale 65%) nonché è annoverato tra gli interventi finanziabili con il Conto termico 2.0 in vigore dal 31 maggio 2016.

GENEA è sempre presente nelle attività di ricerca e specializzazione per l’efficienza energetica.
 

SCARICA LA BROCHURE

Il ruolo delle ESCO e dell’EGE per l’efficienza energetica

TAVOLA ROTONDA “Il ruolo delle Esco e dell’EGE per l’efficienza energetica – incontro dibattito sul Nuovo Conto Termico

Moderatore: Adolfo PALOMBO – Dipartimento di Ingegneria Industriale – Università di Napoli Federico II e membro della Commissione Energia dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli

Intervengono

  • Claudio FERRARI – Presidente FEDERESCO Il ruolo delle ESCo negli interventi di efficienza energetica
  • Michele MACALUSO – Presidente RENAEL Il progetto 100 Comuni ed Imprese per il nuovo Conto Termico
  • Andrea ESPOSITO – Direttore Centrale Infrastrutture, Lavori Pubblici e Mobilità del Comune di Napoli Gli interventi di efficientamento energetico del Comune di Napoli
  • Maurizio SASSO – Università degli Studi del Sannio – DING – Dipartimento di INGegneria Perché le ESCO
  • Andrea VAJATICA – Project Manager – Grastim Energia Flessibilità ed ottimizzazione dei recuperi termici da cogenerazione
  • Angelo GRIMALDI – GENEA Il ruolo di GENEA per il risparmio energetico
  • Vincenzo BORRELLI – CERTIQUALITY Efficientamento energetico: la figura dell’esperto in gestione dell’energia-EGE e la certificazione dei sistemi di gestione dell’energia secondo la norma iso 50001″.
  • Vincenzo TRIUNFO – +39 Energy e membro della Commissione Energia dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli EPC e Nuovo Conto Termico: le opportunità per le ESCO e la Pubblica Amministrazione

 

SCARICA LA BROCHURE