Genea Consorzio partecipa alla Mostra Convegno EnergyMed 2017 a Napoli

Anche quest’anno Genea Consorzio Stabile sarà presente ad EnergyMed il 30-31 Marzo e 1 Aprile, “la Mostra Convegno sulle Fonti Rinnovabili e l’Efficienza Energetica”, che quest’anno giunge alla X edizione.

Saremo lieti di accogliervi presso il nostro Stand n.77 Padiglione 6 e La invitiamo a registrarsi on-line all’indirizzo: www.energymed.it/invito , inserendo il codice di invito riservato: ESPEM17.

Le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica sono, infatti, sempre più al centro dei piani di azione per la sostenibilità ambientale per cui EnergyMed diventa il contesto ideale per confrontarsi sullo stato dell’arte di settori innovativi legati al solare, all’eolico, alle caldaie ad alta efficienza e a biomasse, al recupero di materia ed energia dai rifiuti, ai veicoli a basso impatto ambientale e ai servizi; attenta all’evoluzione del mercato, la manifestazione vede la consolidata presenza delle tre sezioni dedicate all’efficienza energetica “EnerEfficiency”, al riciclo “Recycle” e alla mobilità sostenibile “Mobility”.

INFO UTILI

30 Marzo > 1 Aprile 2017
Napoli – Mostra d’Oltremare (ingresso Viale Kennedy)
Giovedì e Venerdì 9.30/19.00
Sabato 9.30/18.00

banner

Riqualificazione energetica del condominio: Obblighi di legge ed opportunità

L’iniziativa, prima della associazione A.R.T.E., vuole essere un primo momento di confronto tra i vari attori (Istituzioni, Tecnici, Amministratori e Imprese) della filiera dell’edilizia, da troppo tempo ormai interessata da un clima caotico, a scapito della qualità degli interventi effettuati. Se a ciò si aggiunge che il rapporto 2014 della Agenzia Europea per l’Ambiente (AEA) ha registrato che le emissioni primarie di particolato da edifici sono da due a tre volte superiori di quelle da trasporti, risulta chiaro che è necessario provare a mettere ordine nel settore cercando al contempo di promuovere progetti di riqualificazione energetica integrata per gli edifici esistenti al fine di ridurre drasticamente le emissioni in ambiente: la recente normativa sembra andare proprio in questa direzione.

I vincoli mondiali sulle emissioni atmosferiche nonché le normative europee sempre più stringenti impongono anche al nostro Paese una politica energetica che punti decisamente al risparmio di risorse naturali oltre che all’efficientamento del patrimonio edilizio esistente che, è bene ricordare, è tra i più vecchi ed energivori d’Europa.
Il nuovo quadro normativo italiano in materia comporta, pertanto, un radicale mutamento di approccio negli interventi di manutenzione degli edifici. A seguito dell’entrata in vigore, lo scorso ottobre, dei Decreti Ministeriali 26 giugno 2015, la manutenzione straordinaria degli immobili esistenti deve, infatti, necessariamente fare i conti, anche in caso di interventi su di una sola porzione del fabbricato o sugli impianti, con la riqualificazione energetica del manufatto.

Ma il mondo dell’edilizia è veramente pronto?
I proprietari di immobili conoscono i vantaggi derivanti da interventi di riqualificazione energetica, gli amministratori del patrimonio immobiliare sono a conoscenza dei nuovi compiti loro assegnati, i tecnici sono pienamente consapevoli delle responsabilità a cui sono chiamati e le imprese che realizzano gli interventi di riqualificazione energetica sono pronti alla nuova sfida?
Il Convegno vuole, appunto, essere un primo momento di confronto su tali temi, ritenendo la associazione A.R.T.E. che le risposte a tali quesiti vadano ricercate in un percorso condiviso tra i vari attori della filiera.

SCARICA LA BROCHURE

La domotica ad… A.R.T.E. per l’efficienza energetica

La progettazione di un manufatto edilizio deve avere come fine ultimo la realizzazione di un immobile che dia risposte soddisfacenti alle crescenti esigenze delle persone. Il compito di soddisfare i bisogni è stato trasferito, nel tempo, dalla struttura edilizia agli impianti, con un conseguente notevole impatto energetico ed ambientale.
La domotica attraverso l’integrazione dei diversi sistemi impiantistici consente il conseguimento di significativi risparmi energetici: 30-50% per l’illuminazione e 10-20% nel raffrescamento e riscaldamento, nonché l’ottimizzazione dei carichi energetici.

L’edificio intelligente consente anche di utilizzare al meglio le fonti energetiche rinnovabili quali cogenerazione, solare termico e fotovoltaico che possono richiedere un’ottimizzazione delle modalità di sfruttamento assolutamente non intuitive e, come tali, non raggiungibile attraverso il solo controllo manuale. Altri importanti risultati si ottengo sul versante dell’ottimizzazione gestionale e manutentiva, riducendone i costi, perché grazie all’integrazione degli impianti, il costo delle risorse umane diminuisce sensibilmente.
Inoltre, se la gestione viene affidata in outsorcing, il committente dispone di maggior informazioni relative al funzionamento dei vari impianti ed è, quindi, in grado di razionalizzare gli interventi di manutenzione e gestione.

L’applicazione della tecnologia domotica rientra, inoltre, tra i provvedimenti di efficienza energetica che godono di particolari agevolazioni fiscali (detrazione fiscale 65%) nonché è annoverato tra gli interventi finanziabili con il Conto termico 2.0 in vigore dal 31 maggio 2016.

GENEA è sempre presente nelle attività di ricerca e specializzazione per l’efficienza energetica.
 

SCARICA LA BROCHURE

Il ruolo delle ESCO e dell’EGE per l’efficienza energetica

TAVOLA ROTONDA “Il ruolo delle Esco e dell’EGE per l’efficienza energetica – incontro dibattito sul Nuovo Conto Termico

Moderatore: Adolfo PALOMBO – Dipartimento di Ingegneria Industriale – Università di Napoli Federico II e membro della Commissione Energia dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli

Intervengono

  • Claudio FERRARI – Presidente FEDERESCO Il ruolo delle ESCo negli interventi di efficienza energetica
  • Michele MACALUSO – Presidente RENAEL Il progetto 100 Comuni ed Imprese per il nuovo Conto Termico
  • Andrea ESPOSITO – Direttore Centrale Infrastrutture, Lavori Pubblici e Mobilità del Comune di Napoli Gli interventi di efficientamento energetico del Comune di Napoli
  • Maurizio SASSO – Università degli Studi del Sannio – DING – Dipartimento di INGegneria Perché le ESCO
  • Andrea VAJATICA – Project Manager – Grastim Energia Flessibilità ed ottimizzazione dei recuperi termici da cogenerazione
  • Angelo GRIMALDI – GENEA Il ruolo di GENEA per il risparmio energetico
  • Vincenzo BORRELLI – CERTIQUALITY Efficientamento energetico: la figura dell’esperto in gestione dell’energia-EGE e la certificazione dei sistemi di gestione dell’energia secondo la norma iso 50001″.
  • Vincenzo TRIUNFO – +39 Energy e membro della Commissione Energia dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli EPC e Nuovo Conto Termico: le opportunità per le ESCO e la Pubblica Amministrazione

 

SCARICA LA BROCHURE