Genea Lanzara pronta a debuttare nei vari campionati. Si parte sabato con la serie B

Dopo oltre due mesi di allenamenti ed amichevoli sotto le direttive del tecnico Nikola Manojlovic, la Genea Lanzara è pronta a debuttare nei vari campionati ai nastri di partenza. Prima di addentrarsi nei dettagli e di presentare i primi appuntamenti,  il sodalizio salernitano ha ben impresso una panoramica generale sull’ intensa annata sportiva che la aspetta. La Genea Lanzara, difatti, oltre al campionato Senior parteciperà anche a tutti i campionati giovanili U19, U17, U15, nonché al campionato nazionale Under 21 ( denominato Youth League ), col settore maschile impegnato con la Scuola di Handball anche nel campionato Under 13 e nell’ attività promozionale.

Si partirà dalla Serie B, in un raggruppamento di Area che vedrà protagoniste sei squadre, ovvero: Flavioni, Atellana, Genea Lanzara, S.P. Valentino Ferrara, New Capua ed Endas Capua. La formula del campionato prevede una prima fase con girone di andata e di ritorno; successivamente una fase ad orologio con una griglia stilata in base ai piazzamenti al termine del girone di ritorno. La Genea Lanzara debutterà Sabato 9 Novembre, alle ore 17, in trasferta ed affronterà l’ USC Atellana al Palasport di Capua Via Martiri di Nassirja.

Per quanto riguarda il campionato Under 19, a differenza dello scorso anno quando partecipavano soltanto formazioni campane, per questa stagione agonistica è stato definito un raggruppamento di Area con Gaeta Sporting Club, HC Fondi, Handball Flavioni, Atellana, Pallamano Benevento, Genea Lanzara e Pallamano Donatello ai nastri di partenza. Anche in questo caso ci sarà un girone di andata, un girone di ritorno ed una successiva fase ad orologio. Si attende, adesso, l’ ufficialità del calendario: con molta probabilità la Genea Lanzara debutterà tra le mura amiche il 19 Novembre, anche in questa occasione con l’ USC Atellana.

Stesso numero di squadre e stessa formula anche per il campionato interregionale Under 17: al via sei squadre campane ( New Capua, Atellana, Genea Lanzara, S.P. Valentino Ferrara, Helios Sporting Club e Capua Pallamano ) ed una sola laziale, ovvero il Pontinia. Anche in questo caso si attende l’ ufficialità del calendario, con la Genea Lanzara probabilmente impegnata nella prima giornata, in trasferta, Mercoledì 13 Novembre col New Capua.

Handball Benevento, Genea Lanzara, Pallamano Benevento, New Capua e S.P. Valentino Ferrara saranno, invece, le squadre che si affronteranno nel campionato Under 15, anch’ esso al via nel mese di Novembre.

Come ufficializzato ad inizio ottobre, i salernitani prenderanno parte al campionato Nazionale Under 21, denominato Youth League, con la Genea Handball Lanzara inserita nel girone B insieme a Junior Fasano (lo scorso anno classificatasi al secondo posto), Flavioni ed Atellana. Il Main Round si disputerà dal 9 all’ 11 Aprile 2020, al termine di tale concentramento verrà stilata una classifica per l’ammissione alla fase successiva: la prima e la seconda classificata accederanno alla Final Four in programma il 2 e il 3 Maggio.

Città di Maiori (SA) – Comunicato stampa del 21.10.2019

Lavori di bonifica della parete rocciosa sulla Statale 163 Amalfitana

A seguito della caduta di massi sulla statale 163 Amalfitana verificatasi nei giorni scorsi, intendo tranquillizzare tutti, ribadendo il massimo impegno della mia amministrazione affinché si giunga nel più breve tempo possibile ad una risoluzione del problema.

Grazie al sostegno delle Istituzioni e degli Enti sovracomunali abbiamo tempestivamente avviato le operazioni di bonifica e messa in sicurezza del costone roccioso.

A tale proposito, desidero manifestare la massima gratitudine al Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca e al Vicepresidente Fulvio Bonavitacola per la vicinanza dimostrata e per aver reso immediatamente disponibili le risorse necessarie per gli interventi di urgenza.

Voglio ringraziare anche il Dipartimento di Protezione Civile nella persona del Coordinatore dell’Ufficio Attività tecnico-scientifiche per la previsione e prevenzione dei rischi, Dott. Italo Giulivo nonché la dirigenza del Genio Civile per l’immediatezza dell’intervento.

Infine, intendo esprimere un sentito ringraziamento ai rocciatori della Ditta Genea Consorzio Stabile di Salerno del Dott. Angelo Grimaldi, che hanno lavorato senza sosta anche di domenica per le operazioni preliminari ai lavori di bonifica.

Dopo un’attenta ispezione, infatti, sono cominciate le operazioni per la messa in sicurezza del costone roccioso, che potrebbero protrarsi per più giorni vista la complessità dell’intervento e le dimensioni della superfice interessata dai lavori.

Ciò nonostante, siamo in contatto costante con il Genio Civile e con l’impresa incaricata affinché, entro il più breve tempo possibile e riducendo al minimo i disagi per la popolazione, si realizzino le opere atte a garantire le condizioni di sicurezza e stiamo facendo tutto il necessario per consentire, già dai prossimi giorni, la riapertura dell’arteria stradale negli intervalli orari non interessati dai lavori.

Saranno comunque garantiti i servizi sanitari d’emergenza del presidio del 118 e i trasporti sia via mare, che via terra grazie alla Travelmar che ha implementato le partenze e alla Sita che sta effettuando percorsi alternativi.

Mi auspico di giungere quanto prima a una compiuta risoluzione dell’emergenza, alla quale continuerò a dedicare la massima attenzione insieme a tutta l’amministrazione comunale.

Il Sindaco

Antonio Capone

Il Vescovado “Strada chiusa a Maiori: si lavora anche di domenica.”

Strada chiusa a Maiori: si lavora anche di domenica. Per senso unico alternato si spera [FOTO]

Leggi l’articolo

MAIORI – Si lavora anche di domenica alla parete rocciosa del “Cavallo Morto” da cui giovedì scorso, poco prima delle 13 e 30, è venuto già, da altezza considerevole, un grosso masso frantumatosi sulla Statale 163 Amalfitana determinandone la chiusura al transito veicolare. Da ieri rocciatori specializzati della Genea Consorzio Stabile di Salerno, impresa incaricata dal Genio Civile della bonifica e messa in sicurezza dell’area a rischio, hanno cominciato con un’attenta ispezione della superficie di circa 4mila metri quadrati con il taglio della vegetazione spontanea che potrebbe nascondere sorprese e fratture nella roccia. Sul posto, stamani, si sono portati il sindaco di Maiori Antonio Capone, i funzionari del Genio Civile e il titolare della Genea Angelo Grimaldi con i tecnici Giancarlo Giordano e Vincenzo Sada.

Si auspica il senso unico alternato per metà settimana

Si proseguirà fino a domani col disgaggio di frammenti rocciosi in bilico: al termine delle prime operazioni a garanzia delle condizioni minime di sicurezza, di potrebbe anche immaginare, per metà settimana, la riapertura dell’arteria con intervalli orari quotidiani e transito a senso alternato sulla sola corsia esterna.

I lavori potrebbero prolungarsi oltre la prossima settimana nel caso in cui si renderà necessario il fissaggio di nuove reti paramassi. Stando a quanto comunicato dai tecnici, infatti, il grosso blocco si è staccato da un’altezza di circa cento metri, e non risultava protetto da rete metallica come gran parte dell’imponente parete rocciosa.

Genea Handball Lanzara: arriva il portiere Gonzalo Castaño Gomez

Nuovo arrivo in casa Genea Handball Lanzara. Il sodalizio salernitano, prossimamente impegnato nel campionato nazionale di Serie B maschile di pallamano, è lieto di annunciare l’ arrivo del portiere spagnolo Gonzalo Castaño Gomez.

20 anni, originario di Logroño, Gonzalo Castaño nonostante la giovane età ha dalla sua parte già importanti esperienze, avendo tra l’altro affrontato nei campionati giovanili con la squadra del Knet Calasancio compagini del calibro del Barcelona Lassa, Alcobendas, Montealbor.

“ Ho iniziato a praticare pallamano all’ età di 12 anni – dichiara Gonzalo Castaño – giocando nei campionati spagnoli sia con la squadra del Naturhouse La Rioja, avente sede a Logroño, città in cui vivo, sia con la squadra del C.P. Calasancio, con la quale ci siamo classificati al sesto posto nel 2017.

Attualmente il C.P. Calasancio milita nella seconda divisione spagnola, spesso ho avuto comunque la possibilità di allenarmi con la prima squadra del La Rioja, negli ultimi anni impegnata in Coppa EHF.

 Gioco come portiere, ruolo che sin dall’ inizio mi ha affascinato. Ho avuto la possibilità di disputare i primi allenamenti con la Genea Handball Lanzara e l’ impressione che ho avuto è stata molto positiva. Mi ha colpito la professionalità e l’ esperienza del nuovo tecnico Nikola Manojlovic, i ragazzi sono giovani ma bravi, competitivi e personalmente li ritengo molto simpatici, questo mi ha aiutato molto facendomi sentire in poco tempo come se fossi a casa.

 Gonzalo Castaño Gomez__

Ho avuto modo di parlare del progetto societario, ci sono stati tanti cambiamenti, il gruppo è giovane ed ha bisogno di crescere e di fare esperienza, io spero di contribuire maggiormente agli obiettivi della squadra in questo periodo a Salerno. Da questo percorso nel campionato italiano mi aspetto di divertirmi e raggiungere bei risultati con tutto il gruppo ”.

Gonzalo Castaño Gomez rappresenta il terzo volto nuovo in casa Genea Handball Lanzara, dopo l’ arrivo del tecnico Nikola Manojlovic e del terzino quattordicenne Christian Manojlovic. Le novità nel roster, sempre sulla giovane ‘ linea verde ‘ adottata dalla società, non si concludono comunque qui.

Nel frattempo, il gruppo è alla quarta settimana di lavoro, improntato sin dall’ inizio su tutti gli aspetti (fisico, tecnico e tattico) e man mano avrà bisogno di trovare il giusto amalgama. Senza dubbio, la Genea Handball Lanzara sarà la squadra dall’ età media più giovane rispetto a tutte le altre partecipanti al prossimo campionato di Serie B maschile.

Comunicato Stampa Genea Handball Lanzara

Conoscere Geologia “Efficienza energetica e sistemi di riqualificazione ambientale, intervista al Dott. Grimaldi di Genea”

Leggi l’articolo del 18 giugno 2019 su ConoscereGeologia.it

 

All’indomani del forum Clima ed Energia di Legambiente del 4 giugno u.s., abbiamo intervistato il Dott. Angelo Grimaldi, Presidente di Genea Consorzio Stabile.

 

Il Consorzio Genea si occupa di efficienza energetica e di sistemi di riqualificazione per pubbliche amministrazioni e privati. Impianti industriali, complessi abitativi come condomini e strutture alberghiere possono essere supportati da Genea con attività su come ridurre i consumi energetici e le emissioni di CO2 e di gas serra, oltre a come accedere ad incentivi utili a sviluppare gli interventi.

All’indomani del forum Clima ed Energia di Legambiente, tenutosi a salerno il 4 giugno u.s., abbiamo intervistato il Dott. Angelo Grimaldi, Presidente di Genea Consorzio Stabile, con il quale abbiamo parlato della sua azienda, leader nel settore energetico, e più in generale della situazione ambientale mondiale, in riferimento all’ acclarato riscaldamento globale. Il Dott. Grimaldi si è altresì espresso sulle iniziative atte a contrastare l’acclarato fenomeno del riscaldamento globale e sulle sinergie necessarie per mutare radicalmente la mobilità urbana, ipotizzando l’utilizzo di autoveicoli a trazione elettrica a basso o nullo impatto ambientale.

Per quanto riguarda la situazione più specificamente italiana, e quindi all’avvio di una soluzione per la crisi economica che attanaglia il Paese, Grimaldi si è detto favorevole alla adozione di regole chiare e di semplice applicazione per le assegnazioni di lavori ed appalti, pubblici o privati che siano; magari non condividendone nel pieno il testo, ma comunque normative cui tutti i soggetti coinvolti devono attenersi. Il riferimento, non troppo velato, è verso il nuovo codice degli appalti, da poco legiferato (D.Lgs. n. 50 del 2016 con le successive modifiche ed integrazioni).

Il Dott. Angelo Grimaldi, Presidente di GENEA

Questa la nostra intervista:

Come mai Lei ha ritenuto di sponsorizzare il forum Clima ed Energia di Legambiente del 4 giugno u.s.?

‘’Perché siamo convinti seriamente che il futuro è legato alla preservazione e alla tutela del territorio!’’

 

Lei è il titolare di una Azienda che si occupa in senso lato di tutela ambientale. Ci può indicare quale/quali sono gli aspetti dell’attività che ritiene caratterizzanti per una maggiore tutela dell’ambiente?

 ‘’Le attività caratterizzanti vengono immediatamente dopo la consapevolezza dei cittadini. Per quanto riguarda la raccolta differenziata, per esempio, i cittadini in primis devono cambiare, iniziando a svolgerla bene e soprattutto informandosi. Sono convinto che immediatamente dopo – prosegue Grimaldi sul tema della differenziata –  le attività da attuare possono essere quelle di studiare quali sono i minori impatti che gli impianti possono avere sulle popolazioni; per esempio sugli impianti a biomasse occorrerebbe fare luce in quanto sono ormai all’avanguardia. Credo che questi impianti possano dare una concreta mano per quanto riguarda soprattutto l’abbattimento delle emissioni che dei costi per le amministrazioni comunali, rimpinguando addirittura le casse comunali.’’

 

I vantaggi economici, sociali ed economici del risparmio energetico in edilizia non è ancora molto compreso nell’immaginario collettivo, pur in presenza di disposizioni di legge che ne favoriscono la diffusione. Ritiene che una campagna capillare di informazione possa produrre utili risultati in questo ambito?

‘’Noi negli ultimi anni abbiamo la fortuna di accedere ad incentivi Statali. Occorre diffondere tra i cittadini e anche tra gli amministratori di condominio che esistono novità in campo legislativo, con i contributi che arrivano dai crediti d’imposta. Noi più volte abbiamo sollecitato le Istituzioni per avere una commercializzazione totale del credito d’imposta. In effetti in questo momento è commerciabile solo attraverso la cessione ai fornitori e alle imprese. Noi stiamo cercando e spingendo, invece, anche a livello di Commissioni Parlamentari, affinché questi crediti d’imposta siano commerciabili liberamente, sia per le imprese, sia cedibili, come crediti, e non solo ai grossi gruppi. Questo sarebbe un grande veicolo, perché incentiverebbe i lavori ai condomini… sarebbe questa una grande spinta economica del Paese. I lavori di carattere energetico aumentano di molto il PIL.’’

Lavori di efficientamento energetico con con cappotto termico

 

Se Lei volesse estendere il Suo campo di azione professionale ritiene che la gestione in senso ecologico dei rifiuti e dei gas di scarico da combustibile possa avere un positivo sviluppo in futuro? In quale modo ipotizza questi interventi?

‘’Per eseguire questi interventi occorre una enorme capacità finanziaria. Ma credo che in futuro potremmo indirizzarci verso la mobilità sostenibile, che è il grosso tema attuale. In effetti sotto l’aspetto dei rifiuti siamo già a buon punto ed esistono grosse aziende che già se ne occupano. Secondo me un settore su cui indirizzare gli sforzi è sicuramente quello della mobilità elettrica, con installazione di infrastrutture che permettono le ricariche, perché di fatto ad oggi non esiste una struttura capillare che consente la ricarica delle auto elettriche. È questo è il tallone di Achille. Ma anche le batterie dovranno avere ancora una miglior performance e un minore costo che credo in 5 anni si abbatterà del 50%.’’

Impianto fotovoltaico di 50 Kw per un Istituto Scolastico

 

Come immagina il futuro del nostro ecosistema tra 10, 20 e… tra 50 anni?

‘’Non riesco a immaginare a breve il futuro per le rapide evoluzioni che si susseguono. Sicuramente Noi siamo positivi. Vedo indicatori positivi come la consapevolezza, da parte delle popolazioni, della necessità di abbattere i consumi e le conseguenti emissioni. Per le emissioni pulite si sta facendo tanto. Per i rifiuti, come detto in precedenza, la raccolta differenziata permette di riutilizzare il rifiuto in modo intelligente ed economico.’’

 

In Campania siamo sempre più Green

Una Campania sempre più green: è quanto emerge dal rapporto Comuni Rinnovabili 2019 presentato ieri da Legambiente nel Salone Bottiglieri di Palazzo Sant’Agostino. Nella nostra regione oltre il 30% dell’energia utilizzata proviene da fonti rinnovabili, provenienti dagli oltre 31mila impianti presenti sul territorio. L’aumento esponenziale delle energie verdi è dovuto innanzitutto – secondo Angelo Grimaldi, responsabile di “Genea”, azienda leader nel settore – alla sinergia sviluppatasi nel corso degli anni tra pubblico e privato, che ha consentito di reperire risorse per attuare una vera e propria rivoluzione verde, per la quale tuttavia la strada da percorrere sembra essere ancora abbastanza lunga.

Dottor Grimaldi, il cambiamento culturale sulle tematiche ambientali è ormai una realtà: il futuro è sempre più ecosostenibile? «Si, la propensione da parte dei comuni e delle istituzioni pubbliche in generale a supportare iniziative, magari attraverso la forma del partenariato pubblico privato, volte alla promozione e allo sviluppo delle energie rinnovabili è cresciuta notevolmente. Nel salernitano come Genea abbiamo avviato proposte progettuali a diversi enti della nostra provincia».

Quali sono gli ostacoli che le aziende operanti nel settore incontrano? «Innanzitutto una nota dolente è rappresentata dalla burocrazia che allunga i tempi e non agevola, per via di una normativa abbastanza lenta e farraginosa, il percorso di investimento in queste fonti energetiche è abbastanza complesso. Occorrerebbe ad esempio rendere commerciabile il credito d’imposta a tutti gli attori della filiera delle costruzioni e dell’impiantistica per poter sviluppare al meglio questo settore, consentendo di liberare un ammontare di risorse eccezionale che ad oggi purtroppo non è sfruttabile da una pluralità di soggetti come invece sarebbe auspicabile che avvenga».

La nostra provincia vanta numeri rilevanti in materia di energie rinnovabili ma emergono alcuni punti di criticità, soprattutto per quanto riguarda le biomasse. Ció è dovuto al l’inerzia delle istituzioni o ad atteggiamenti restii da parte della cittadinanza? «Andrebbe promosso un cambiamento culturale radicale: spesso infatti sono i cittadini che pur essendo sempre più sensibili rispetto al passato alle tematiche ambientali tendono a non avere piena fiducia in alcune tipologie di impianti proprio come quello a biomasse. Occorre una più puntuale sensibilizzazione in materia, c’è poco da aggiungere».

Andrea Bignardi

saler

Genea ad EnergyMed come leader dell’efficientamento energetico

Il Denaro ha dedicato una pagina alla presenza di Genea ad EnergyMed.

Genea Consorzio Stabile è presente alla rassegna EneryMed di Napoli per presentare tutte le ultime novità in materia di efficientamento e risparmio energetico. Due campi nei quali la società del presidente Angelo Grimaldi sta acquisendo un ruolo di sempre maggiore spessore nel mercato nazionale. Genea è presente al Padiglione numero 6 Stand numero 40. Sul sito web dell’azienda è peraltro possibile scaricare il biglietto d’ingresso e visitare così la postazione di Genea. Genea Consorzio Stabile supporta enti pubblici e privati nella scelta delle migliori soluzioni per risparmio e l’efficientamento energetico attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie. I principali servizi offerti sono la progettazione su misura dell’efficientamento energetico, l’analisi dell’esigenza energetica, il monitoraggio delle performance da remoto ed il facility management. Molti enti pubblici, come Comuni e Scuole si rivolgono a Genea per il miglioramento dell’efficienza energetica. Industrie ed imprese private, scelgono i nostri servizi per l’innovazione tecnica proposta,come l’applicazione della domotica e per l’affiancamento nell’accesso a finanziamenti a fondo perduto e per la realizzazione delle opere di adeguamento.
Genea Consorzio Stabile attraverso i suoi consorziati, si è occupata dell’efficientamento energetico con realizzazione di cappotto termico ed impianto fotovoltaico presso alcuni prestigiosi istituti superiori nel territorio salernitano. Effettuiamo lavori relativi a: cappotti termici degli edifici, infissi a risparmio energetico, impianti con pannelli solari ed altri sistemi in Campania, Basilicata, Molise, Toscana e Abruzzo. La crescente domanda in questo settore e la nostra struttura aziendale ci consente la copertura su più Regioni italiane e ci rende un partner affidabile su tutto il territorio. Efficientamento prima di tutto. “Progettiamo caso per caso e, nei progetti di efficientamento, dopo accurato audit energetico, senza tralasciare alcun particolare, valutando insieme al committente la migliore soluzione, secondo le esigenze e le opportunità mediante il rapporto costi/benefici”. Così l’azienda sul suo portale web. L’azienda è attiva anche nel dimensionamento dell’esigenza energetica, all’effettivo fabbisogno esaminando le abitudini e la missione del committente, adeguandone il consumo. Svolge inoltre attività di supporto alle attività primarie di core business, gestendo ogni componente del complesso edilizio. Con il compito specifico di elaborare studi e sistemi di efficientamento energetico e di porli in essere con la propria struttura, sia come lavori relativi ai cappotti termici degli edifici, infissi a risparmio energetico, impianti con pannelli solari ed altri sistemi, sia dal punto di vista finanziario, accollandosi la bolletta energetica degli edifici e/o sistemi, per un numero di anni, in cambio di lavori di efficientamento e naturalmente di un canone per gli anni della convenzione.

Tratto da ildenaro.it – 28 Marzo 2019

https://www.ildenaro.it/genea-ad-energymed-leader-dellefficientamento-energetico/

Grimaldi nel direttivo nazionale di CEPI

Il dott. Grimaldi è stato eletto nel direttivo nazionale di Cepi, durante il convegno lo hanno annunciato il presidente Cepi Rolando Marciano ed il neoeletto Vice presidente Claudio Pisapia . Il giornale Il Denaro ne riporta la notizia.

Leggi l’articolo

Il salernitano Claudio Pisapia, già numero uno nazionale di FederComTur, verso la nomina a vice presidente nazionale di Cepi, la Confederazione europea delle Piccole e Medie Imprese. Nel nuovo ruolo è stato proposto direttamente dal presidente nazionale di Cepi, Rolando Marciano, durante l’assemblea nazionale di Perugia. In un lungo intervento sul turismo, materia che conosce benissimo e che lo ha visto protagonista di numerose battaglie a sostegno delle aziende e della legalità, Pisapia ha chiesto la revisione complessiva del sistema turistico nazionale e lo stravolgimento delle linee generali di indirizzo nei confronti delle Regioni. “Soprattutto – dice – in relazione al turismo extra alberghiero, con maggiori controlli sull’abusivismo per agriturismi e bed and breakfast”. Secondo Pisapia “è necessaria la creazione di un brand Italia associato al corretto sfruttamento del brand Unesco, in un Paese che ha il maggior numero di siti Patrimonio culturale e mondiale Unesco dell’umanità”. In questo contesto, è stato rimarcato nella relazione, “Salerno e la Campania hanno i siti Unesco più estesi”. Sul fronte delle proposte anche l’eliminazione dell’Enit, sottoposta all’attenzione di parlamentari e esponenti del Governo (“un carrozzone inutile che non ha dato alcun valore aggiunto al turismo”). Altro punto forte è “il ripristino dei sistemi turistici locali, che già ho perorato all’epoca in cui era ministro la Brambilla. Queste realtà avrebbero dovuto avere il ruolo di collante fra il territorio, le istituzioni, gli attori dell’economia locale – i cosiddetti stakeholder, commercio, turismo, artigianato – e i prodotti tipici ed enogastronomici, facendo in modo di creare delle vere e proprie destinazioni turistiche con politiche di accoglienza promosse direttamente dal sistema turistico locale”. “Al ministero dell’Interno – prosegue Pisapia – abbiamo anche chiesto di procedere attraverso i prefetti a sciogliere i consigli comunali e nominare commissari di Governo per i Comuni inadempienti alle disposizioni di abbattimento dei manufatti abusivi”. E ancora. “L’utilizzo di tutti gli strumenti che danno la possibilità di defiscalizzazione e agevolazioni al lavoro e ad i giovani attraverso le politiche attive per il lavoro che debbono essere un must per le imprese sia dal punto di vista della informazione che della formazione. Ci aspetta un periodo di durissimo lavoro ma siamo pronti e insieme ai nuovi componenti del direttivo gli altri due imprenditori salernitani Angelo Grimaldi, presidente del consorzio Genea, e Luciana Mandarino di AgroCepi Salerno”.