Salerno: la Camera di Commercio premia le Imprese Storiche Salernitane

Giovedì 17 maggio 2018, alle ore 15.00, presso il Teatro Municipale G.Verdi di Salerno si terrà il “Premio Imprese Storiche Salernitane”, l’evento pubblico con cui la Camera di Commercio di Salerno conferirà il riconoscimento alle imprese vincitrici del concorso bandito nei mesi scorsi.

Una onorificenza importante per le imprese salernitane di vecchia data che hanno saputo evolversi attraverso gli anni e fronteggiare la crisi che da tempo attanaglia l’economia locale, uscendo vittoriose, tra queste la ditta “Eredi Grimaldi Gaetano” del fondatore di Genea Consorzio Stabile che riceverà il premio per 50 anni di attività.
Il concorso prevede la premiazione degli imprenditori – industriali, commerciali, agricoli che, alla data del 30 Giugno, abbiano compiuto con le loro attività almeno 35 anni, o, in caso di imprenditori eredi, che l’azienda abbia raggiunto il traguardo di almeno 50 anni di attività.

Ad ogni rappresentante delle aziende premiate sarà consegnata, durante la cerimonia di premiazione, un attestato personalizzato insieme a una spilletta con il logo del Premio Imprese Storiche Salernitane.

La consegna dei premi sarà preceduta dal tradizionale incontro-dibattito meglio noto come “Giornata dell’Economia”, l’evento annuale con cui il sistema camerale presenta e analizza i dati economici sugli andamenti e le modifiche della struttura imprenditoriale, occupazionale e professionale locale, nonché del relativo impatto in termini di reddito prodotto e di perfomance sui mercati esteri.

attestato

Genea Consorzio Stabile partner dell’evento “Workshop Meteo Campania”

Genea Consorzio Stabile è lieta di invitarti all’evento “Workshop Meteo” che si terrà Sabato 28 Aprile dalle ore 16:00 alle ore 23:00 presso l’Agriturismo Biologico Barone Antonio Negri di Fisciano (SA).

L’evento è organizzato da “Che Tempo Fa” in collaborazione con Campanialive.it meteo, meteocilento.it, Jerry’s Forecast, Meteo In Diretta, e MeteoinMolise, e queste diverse realtà locali si sono unite per presentare il primo workshop campano sulla meteorologia con titolo “L’inverno 2017/2018 nel sud Italia, analisi e caratterizzazione degli eventi estremi”.

Di seguito il programma delle relazioni:

  • 17:00 – Registazione dei partecipanti17:30 – Introduzione al workshop con Gaetano Genovese
  • 17:45 – Alberto Fucci – Dalla Stratosfera a Benevento : Analisi tecnica meteorologica su scala globale e locale della nevicata di fine febbraio 2018
  • 18:00 – Giuseppe Stabile – Analisi meteorologica del semestre ottobre 2017/marzo 2018 su Cilento e Vallo di Diano
  • 18:15 – Gerardo Alan Giordano – Un inverno speciale nell’Agro Nocerino/Sarnese
  • 18:30 – Francesco Tedesco – Analisi pluviometrica su Salerno nel semestre ottobre 2017/marzo 2018
  • 18:45 – Germano Placido Di Leo – L’eccezionale nevicata in Basilicata del 22 e 23 Marzo 2018
  • 19:00 – Gaetan Ciaramella – L’inverno molisano: dati e fotografie
  • 19:15 – Alessandro Gambardella – Il tornado di Caserta, analisi ed evoluzione dell’evento.
  • 19:30 – Aperitivo meteorologico panoramico
  • 20:00 – Cena a base di prodotti tipici locali

 

 

Grande successo di Genea Consorzio Stabile ad EnergyMed 2018

EnergyMED 2018 si è concluso con un bilancio positivo, tanti i contatti avuto allo stand di Genea Consorzio Stabile.

Genea Consorzio Stabile è lieta di essere stata una delle duecento aziende specializzate nell’utilizzo di nuove tecnologie affini all’energia, a partecipare alla tre giorni alla Mostra D’Oltremare di Napoli sull’energia.

Ecco la rassegna di foto delle giornate di fiera:

Scarica il biglietto gratuito per EnergyMED 2018 e incontra Genea

Genea Consorzio dal 5 al 7 aprile, sarà presente alla Mostra Convegno sulle fonti rinnovabili EnergyMED, che si terrà a Napoli presso la mostra d’Oltremare al padiglione 6 stand n° 9.

Scarica il biglietto gratuito e vieni a trovarci, lo staff di Genea Consorzio sarà lieto di accogliere clienti ed amici, per dettagliare le possibilità di risparmio che offre il mercato dell’efficienza energetica.

Come ottengo il biglietto gratuito?

INFO UTILI

5  > 7 Aprile 2017
Napoli – Mostra d’Oltremare (ingresso Viale Kennedy)
PADIGLIONE 6 STAND N.9 – GENEA CONSORZIO STABILE
Giovedì e Venerdì 9.30/19.00
Sabato 9.30/18.00

Chi Siamo

Genea Consorzio Stabile supporta enti pubblici e privati nella scelta delle migliori soluzioni per risparmio e l’efficientamento energetico attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie. I principali servizi offerti sono la progettazione su misura dell’efficientamento energetico, l’analisi dell’esigenza energetica, il monitoraggio delle performance da remoto ed il facility management.
Molti enti pubblici, come Comuni e Scuole si rivolgono a Genea per il miglioramento dell’efficienza energetica. Anche industrie e imprese private, scelgono i nostri servizi per l’innovazione tecnica proposta,come l’applicazione della domotica e per l’affiancamento nell’accesso a finanziamenti a fondo perduto e per la realizzazione delle opere di adeguamento.
Di recente Genea Consorzio Stabile attraverso i suoi consorziati, si è occupata dell’efficientamento energetico con realizzazione di cappotto termico ed impianto fotovoltaico presso alcuni prestigiosi istituti superiori nel territorio salernitano. Effettuiamo lavori relativi a: cappotti termici degli edifici, infissi a risparmio energetico, impianti con pannelli solari ed altri sistemi in Campania, Basilicata, Molise, Toscana e Abruzzo.
La crescente domanda in questo settore e la nostra struttura aziendale ci consente la copertura su più Regioni italiane e ci rende un partner affidabile su tutto il territorio.

Genea ti invita ad EnergyMED 2018

Genea Consorzio dal 5 al 7 aprile, sarà presente alla Mostra Convegno sulle fonti rinnovabili EnergyMED, che si terrà a Napoli presso la mostra d’Oltremare al padiglione 6 stand n° 9.

Scarica il biglietto gratuito e vieni a trovarci, lo staff di Genea Consorzio sarà lieto di accogliere clienti ed amici, per dettagliare le possibilità di risparmio che offre il mercato dell’efficienza energetica.

Come ottengo il biglietto gratuito?

INFO UTILI

5  > 7 Aprile 2017
Napoli – Mostra d’Oltremare (ingresso Viale Kennedy)
PADIGLIONE 6 STAND N.9 – GENEA CONSORZIO STABILE
Giovedì e Venerdì 9.30/19.00
Sabato 9.30/18.00

Chi Siamo

Genea Consorzio Stabile supporta enti pubblici e privati nella scelta delle migliori soluzioni per risparmio e l’efficientamento energetico attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie. I principali servizi offerti sono la progettazione su misura dell’efficientamento energetico, l’analisi dell’esigenza energetica, il monitoraggio delle performance da remoto ed il facility management.
Molti enti pubblici, come Comuni e Scuole si rivolgono a Genea per il miglioramento dell’efficienza energetica. Anche industrie e imprese private, scelgono i nostri servizi per l’innovazione tecnica proposta,come l’applicazione della domotica e per l’affiancamento nell’accesso a finanziamenti a fondo perduto e per la realizzazione delle opere di adeguamento.
Di recente Genea Consorzio Stabile attraverso i suoi consorziati, si è occupata dell’efficientamento energetico con realizzazione di cappotto termico ed impianto fotovoltaico presso alcuni prestigiosi istituti superiori nel territorio salernitano. Effettuiamo lavori relativi a: cappotti termici degli edifici, infissi a risparmio energetico, impianti con pannelli solari ed altri sistemi in Campania, Basilicata, Molise, Toscana e Abruzzo.
La crescente domanda in questo settore e la nostra struttura aziendale ci consente la copertura su più Regioni italiane e ci rende un partner affidabile su tutto il territorio.

Decreto sul Fondo nazionale per l’Efficienza Energetica

Il decreto che definisce le modalità di funzionamento del Fondo nazionale per l’ Efficienza Energetica sbarca in Gazzetta.

Genea Consorzio Stabile potrà seguire sia che imprese che le Pubbliche amministrazioni che vorranno beneficiare del fondo per l’efficienza energetica, per maggiori informazioni scrivi a info@geneaconsorzio.it.

Il Fondo sarà gestito da Invitalia e sarà articolato in due sezioni, una per la concessione di garanzie su singole operazioni di finanziamento, cui è destinato il 30% delle risorse, e una per l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato cui è destinato il 70% delle risorse.

Per le imprese, potranno essere finanziati interventi di miglioramenti dell’efficienza energetica dei processi e dei servizi, di installazione o potenziamento di reti o impianti per il teleriscaldamento e per il teleraffrescamento efficienti; per le ESCo potranno essere finanziati interventi di miglioramento dell’efficienza energetica dei servizi e/o delle infrastrutture pubbliche, compresa l’illuminazione pubblica, di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici destinati ad uso residenziale, con particolare riguardo all’edilizia popolare; di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici di proprietà della Pubblica Amministrazione.
Condizioni di accesso alle agevolazioni saranno i requisiti richiesti dal Conto Termico, e per gli interventi che non riguardano gli edifici, l’addizionalità dei risparmi secondo quanto previsto dalle linee guida per i Certificati bianchi.
Per le Pubbliche Amministrazioni possono essere agevolati progetti di investimento per l’efficienza energetica volti alla realizzazione di interventi di miglioramento dell’efficienza energetica dei servizi e/o delle infrastrutture pubbliche, comprese l’illuminazione; di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici destinati ad uso residenziale, con riguardo all’edilizia popolare.
Per ottenere le agevolazioni bisognerà presentare domanda via telematica prima della data di inizio dei lavori, secondo gli schemi, le modalità e gli ulteriori parametri economici-finanziari e requisiti minimi di accesso che saranno definiti da Invitalia entro sessanta giorni dall’entrata in vigore del decreto e approvati con decreti territoriali del Mise.
L’accesso ai benefici avviene secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande e fino ad esaurimento delle disponibilità della relativa sezione del Fondo.

Scarica il Decreto

Genea sarà alla mostra convegno sulle fonti rinnovabili EnergyMed 2018

Dal 5 al 7 Aprile presso la Mostra d’Oltremare di Napoli, si terrà EnergyMED, la mostra convegno sulle fonti rinnovabili e lo staff di Genea Consorzio Stabile sarà presente presso il padiglione 6 stand n.9 per incontravi e rispondere direttamente alle vostre richieste.

EnergyMed, la manifestazione unica nel campo dell’efficienza energetica e delle risorse rinnovabili nel Centro-Sud Italia e nel Mediterraneo, arriva all’XI edizione. L’Evento si presenta con un nuovo format che unisce in un’unica piattaforma tutti i settori dell’economia circolare e dà il vantaggio di formare nuove partnership ed opportunità di business. La Mostra Convegno rappresenta la piattaforma ideale in cui imprese, associazioni, decision makers, enti locali, centri di ricerca e tecnici si confrontano sui temi delle efficienza energetica, della mobilità sostenibile e del ciclo completo dei rifiuti. Un’occasione di aggiornamento e formazione di assoluto interesse per tutti i professionisti e imprenditori di settore.

Le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica sono, infatti, sempre più al centro dei piani di azione per la sostenibilità ambientale per cui EnergyMed diventa il contesto ideale per confrontarsi sullo stato dell’arte di settori innovativi legati al solare, all’eolico, alle caldaie ad alta efficienza e a biomasse, al recupero di materia ed energia dai rifiuti, ai veicoli a basso impatto ambientale e ai servizi; attenta all’evoluzione del mercato, la manifestazione vede la consolidata presenza delle tre sezioni dedicate all’efficienza energetica “EnerEfficiency”, al riciclo “Recycle” e alla mobilità sostenibile “Mobility”.

INFO UTILI

5  > 7 Aprile 2017
Napoli – Mostra d’Oltremare (ingresso Viale Kennedy)
PADIGLIONE 6 STAND N.9 – GENEA CONSORZIO STABILE
Giovedì e Venerdì 9.30/19.00
Sabato 9.30/18.00

Click day per alberghi e agriturismi il 26 e 27 febbraio

E’ online il sito del Ministero dove richiedere il Tax credit per la riqualificazione di strutture alberghiere e agrituristiche.

Il Ministero per i beni, le attività culturali e il turismo (Mibact) ha completato la messa a punto (e la pubblicazione online) del portale per richiedere il Tax credit per la riqualificazione di strutture alberghiere e agrituristiche. Le domande possono essere inviate solo via internet, con tutta la documentazione comprovante le spese sostenute, attraverso appunto il Portale dei procedimenti.

Il legale rappresentante dell’impresa, se non ancora registrato, deve procedere alla registrazione e compilare l’istanza per accedere ai finanziamenti: le istanze possono essere presentate dalle 10.00 del 25 gennaio alle ore 16.00 del 19 febbraio 2018.

L’invio delle domande avverrà, solo in modalità online, dalle ore 10.00 del 26 febbraio alle ore 16.00 del giorno successivo, 27 febbraio 2018.

Il Mibact ha attivato due indirizzi e-mail di assistenza: taxcreditriqualificazione@beniculturali.it per i problemi attinenti al procedimento e procedimenti@beniculturali.it per le eventuali difficoltà riguardanti aspetti tecnici o informatici.

Il “Tax credit” per alberghi e agriturismi consiste in un credito fiscale del 65% per le spese per ristrutturazione edilizia, riqualificazione energetica, abbattimento delle barriere architettoniche, interventi antisismici e acquisto di mobili e attrezzature.

Per questa misura sono stati stanziati 60 milioni di euro per il 2018, 120 per il 2019 e 60 per il 2020, per un totale di 240 milioni di euro in tre anni. Cosa aspetti contattaci per i tuoi lavori di riqualificazione energetica e ristrutturazione edilizia. Il credito di imposta complessivo disponibile per ciascuna impresa non può superare i 200.000 euro nel biennio di riferimento.

Le spese agevolabili sono quelle sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2018. Per usufruire del tax credit, la struttura ricettiva deve essere esistente al 1° gennaio 2012.

Il Tax credit per alberghi e agriturismi è stato introdotto dal Decreto ArtBonus e prevede un credito di imposta pari al 30% dei costi sostenuti dalle imprese per la riqualificazione delle strutture ricettive (ristrutturazione edilizia, abbattimento delle barriere architettoniche, efficientamento energetico e acquisto mobili). Con la Legge di Bilancio 2017, il bonus è stato prorogato, incrementato al 65% ed esteso agli agriturismi. La Legge di bilancio 2018 ha infine esteso la misura anche alle dimore storiche e alle terme.

(fonte federcepicostruzioni.it)

Aziende Energivore, al via attuazione del Decreto del MISE

Il decreto, che prevede agevolazioni imprese energivore dal 1 gennaio 2018, consentirà di ridurre il costo dell’elettricità per le imprese manifatturiere energivore.

Il provvedimento, frutto del complesso lavoro di confronto con la Commissione Europea, durato 3 anni, consente di ridurre il differenziale di prezzo dell’energia pagato dalle imprese più esposte alla concorrenza estera, introducendo anche in Italia le nuove misure rese possibili dall’Europa: si potrà così ottenere un progressivo allineamento dei costi per la fornitura di energia elettrica delle imprese italiane ai livelli degli altri competitors europei.
La riduzione del costo dell’energia per le imprese energivore, insieme al sostegno all’innovazione attivato con il piano industria 4.0, costituisce la base per un recupero di competitività del Made in Italy e di tutti i settori industriali, per rilanciare la crescita, contrastando il rischio di delocalizzazioni.
Le oltre 3000 imprese che potranno accedere ai nuovi benefici, complessivamente un miliardo e 700 mln di euro, sono una parte fondamentale della manifattura italiana, dal settore alimentare alla filiera di produzione di materiali di base con oltre 400 mila addetti diretti, 36 miliardi di euro di valore aggiunto, circa 130 miliardi di euro di fatturato.
La filiera che, in modo diretto e indiretto, beneficerà della ripresa della competitività dei processi produttivi energivori genererà un impatto ben più ampio in termini di crescita dell’occupazione, interessando un milione e 200mila posti di lavoro, così come per il valore aggiunto e per il fatturato.
Poiché il rilancio dei settori industriali passa attraverso l’innovazione tecnologica e una maggiore sostenibilità ambientale, il beneficio sarà calcolato utilizzando parametri di consumo basati su standard di efficenza energetica, spingendo le imprese energivore a un ulteriore passo in avanti in tal senso.
L’obiettivo di questo intervento è di rendere il Paese più competitivo, difendere l’occupazione e creare nuovi posti di lavoro, lavorando nel contempo per migliorare la sicurezza delle forniture e rendendo il sistema energetico più sostenibile.

Le nuove agevolazioni in dettaglio
Il nuovo sistema prevede la possibilità di ridurre il prelievo dalle bollette elettriche degli oneri connessi al sostegno delle rinnovabili e, più in dettaglio:
1) applicazione della cd “clausola VAL” alle imprese che hanno un costo dell’energia pari al 20% dello stesso VAL ( valore aggiunto lordo), che, dunque, potranno ridurre il proprio contributo alle rinnovabili fino a un valore minimo dello 0,5% del VAL, rendendo il costo sostenuto per il finanziamento a tale voce della bolletta elettrica esclusivamente funzione del proprio risultato aziendale ( la spesa sostenuta sarà quindi indipendente dal costo per le rinnovabili).Si evidenzia che la previsione di più classi di intensità elettrica su VAL, ciascuna con un diverso livello di contribuzione, consente di assicurare maggiore equilibrio e gradualità nel riconoscimento del vantaggio alle imprese beneficiarie della misura.
2) per le altre imprese, il mantenimento di classi di agevolazione basate sul rapporto fra il costo dell’energia elettrica e il fatturato, con percentuali riviste per tener conto degli obiettivi di sostegno alla crescita.Inoltre, la proposta consente di migliorare il sostegno ad alcuni settori particolarmente esposti alla concorrenza internazionale, pur con bassa intensità elettrica sul fatturato ( es. ceramica).
Saranno utilizzati parametri di consumo “efficiente”, sviluppati dall’ENEA entro luglio 2018. Sarà così possibile stimolare le imprese ad attivare nuovi investimenti in efficienza energetica e sostenibilità.
Fonte Ministero Sviluppo Economico

Disponibili 255 milioni di euro per interventi di efficientamento energetico

Al via il Fondo nazionale per l’efficienza energetica fino al 2020 per interventi su edifici, impianti di teleriscaldamento e processi produttivi

Genea Consorzio Stabile potrà affiancarvi nell’ottenimento del fondo e nella gestione dello stesso non appena sarà entrato in vigore.

Il Ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda e il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, con il concerto del Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, hanno firmato il decreto di costituzione del Fondo nazionale per l’efficienza energetica.

Il provvedimento, previsto dal Dlgs 102/2014, favorisce il finanziamento di interventi di efficienza energetica realizzati dalle imprese e dalla Pubblica Amministrazione su edifici, impianti di teleriscaldamento e processi produttivi.

Il Fondo, che sarà gestito da Invitalia, ha natura rotativa e offrirà garanzie e finanziamenti a tasso agevolato promuovendo il coinvolgimento di istituti finanziari e investitori privati, sulla base di un’adeguata condivisione dei rischi.

Per l’avvio della fase operativa, si potrà contare su 150 milioni di euro già resi disponibili dal Ministero dello Sviluppo economico, che destinerà anche un ulteriore introito annuale di circa 35 milioni di euro nel triennio 2018-2020. Il Fondo sarà, inoltre, alimentato con le risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Ambiente.

Questo ulteriore strumento si inserisce tra le misure per l’efficienza energetica che il Paese ha adottato allo scopo di conseguire gli obiettivi di risparmio energetico indicati nella Strategia Energetica Nazionale.

Il Fondo, a seguito dell’entrata in vigore della Legge di Stabilità 2018, sarà ampliato con una specifica sezione dedicata all’ecoprestito, a sostegno e potenziamento anche dell’efficacia dell’ecobonus.

Il provvedimento dovrà ora passare al controllo preventivo della Corte dei Conti prima di essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Il meccanismo sarà operativo entro 60 giorni dall’entrata in vigore con la pubblicazione delle regole applicative per la presentazione delle domande.

Fonte: Ministero dello sviluppo economico