Genea ad EnergyMed a Napoli – 28 al 30 marzo 2019

Genea Consorzio Stabile fornisce servizi per migliorare l’efficienza energetica di impianti o edifici di aziende e pubbliche amministrazioni.  Genea è una ESCo “Energy Service Company” e si occupa della diagnosi, il progetto, l’affiancamento nell’accesso a finanziamenti a fondo perduto, l’esecuzione degli interventi e la gestione energetica post-intervento.

Dal 28 al 30 marzo Genea sarà presente per il terzo anno ad EnergyMED, presso la Mostra d’Oltremare di Napoli, alla mostra convegno sulle fonti rinnovabili presso il padiglione 6 stand n.82

È sempre difficile districarsi tra i finanziamenti volti al risparmio energetico, e il consorzio Genea conosce bene le problematiche che enti pubblici e privati devono affrontare nella scelta delle migliori soluzioni per l’efficientamento energetico e per l’ottenimento degli stessi. Per questo Genea si occupa sia del reperimento delle risorse finanziarie necessarie, attraverso l’accesso a fondi o ecobonus, che dell’esecuzione di diagnosi energetica, dello studio di fattibilità e della progettazione fino alla realizzazione dell’intervento, e resta al fianco ai suoi clienti anche durante le fasi successive, per la manutenzione e il supporto post-intervento.

I principali servizi offerti sono la progettazione su misura dell’efficientamento energetico, l’analisi dell’esigenza energetica, il monitoraggio delle performance da remoto ed il facility management.

Molti enti pubblici, come Comuni e Scuole si rivolgono a Genea Consorzio Stabile per il miglioramento dell’efficienza energetica. Anche industrie e imprese private, scelgono i nostri servizi per l’innovazione tecnica proposta, come l’applicazione della domotica e per l’affiancamento nell’accesso a finanziamenti a fondo perduto e per la realizzazione delle opere di adeguamento.

Attraverso i suoi consorziati, Genea si è occupata dell’efficientamento energetico con realizzazione di cappotti termici, infissi a risparmio energetico ed impianti fotovoltaici presso alcuni prestigiosi istituti di istruzione superiore operando in Campania, Basilicata, Molise, Toscana e Abruzzo.

La crescente domanda in questo settore e struttura aziendale di Genea consente la copertura su più Regioni italiane e rendendola un partner affidabile su tutto il territorio.

Genea allo Sport Expo di Napoli dal 22 al 24 febbraio 2019

Dal 22 al 24 febbraio 2019 Genea Consorzio Stabile sarà presente allo Sport Expo 2019, un’evento collegato alla Napoli City Half Marathon che darà l’opportunità per presentare tutte le novità tecnologiche anche in ambito della tutela dell’ambiente e del risparmio energetico.

Genea da sempre abbraccia iniziative sportive ed uno dei motivi della partecipazione allo Sport Expo è proprio quello di poter divulgare la cultura dell’efficienza energetica in generale e la prevenzione per la tutela dei territori. L’entusiasmo dell’evento podistico più importante della città di Napoli farà proprio da propulsore, infatti  la presenza di atleti internazioani e dei tanti visitatori consentirà di sensibilizzare l’uso efficiente dell’energia ad evitare emissioni  climalteranti in atmosfera.

La tutela dell’ambiente, tematica sostenuta da Genea, ha molta risonanza tra i corridori che sanno bene quanto sia importante respirare aria pulita durante i propri allenamenti e poter ammirare territori di rara bellezza come quelli che caratterizzano la regione Campania.

NAPOLI – MOSTRA D’OLTREMARE

Orari di apertura al pubblico:

  • 22 febbraio dalle 14:00 alle 20:00
  • 23 febbraio dalle 9:00 alle 20:00
  • 24 febbraio dalle 9:30 alle 13:30

 

 

Evento “Il ruolo della pubblica amministrazione per la transizione ecologica”

Legambiente ha scelto Cardine e Genea, rappresentate da Angelo Grimaldi, per relazionare durante l’evento che si è tenuto ieri a Napoli dal titolo “Il ruolo della pubblica amministrazione per la transizione ecologica”.

Il seminario ha evidenziato le necessità di lavorare alla transizione ecologica a partire dalla spesa pubblica, e infatti, il dott. Grimaldi ha relazionato proprio sulle attività aziendali di Cardine e Genea , esempi in Campania di aziende di eccellenza nei processi virtuosi e nei settori per la tutela dell’ambiente e del territorio.

Durante il seminario si è parlato dei criteri ambientali minimi (CAM) e della loro applicazione nel codice dei contratti. Numerosi e interessanti suggerimenti alle amministrazioni sono arrivati dalle aziende presenti. Ha sicuramente “vivacizzato” e destato interesse nella platea la proposta di Angelo Grimaldi, che si è mostrato molto critico sul codice dei contratti, al netto dei pochi punti positivi, ne ha auspicato l’abrogazione. Il rappresentante di Cardine e Genea ha portato l’esempio delle proprie attività, ha dimostrato che orientarsi verso l’economia circolare, è certamente la carta vincente non soltanto per le ragioni etiche, ma anche per fare business.

Al termine dell’evento Grimaldi si è detto «Felicissimo per essere stato scelto da Legambiente Campania come esempio di eccellenza, ringrazio tanto gli organizzatori dell’evento la Presidente Mariateteresa Imparato, Francesca Ferro e Alberto Esposito. Un confronto tra politica, enti e imprese sul rispetto dell’introduzione di criteri ecologici e sociali è essenziale oggigiorno».

Evento: “ll ruolo della pubblica amministrazione per la transizione ecologica”

Il dott. Angelo Grimaldi, in rappresentanza delle aziende Cardine srl e Genea Consorzio Stabile, interverrà durante l’evento organizzato da Legambiene che si terrà il 5 febbraio a Napoli.

Legambiente – nell’ambito dell’Ecoforum Rifiuti in tour – promuove un confronto tra amministratori, aziende e esperti del settore, per presentare l’Osservatorio Appalti Verdi. L’appuntamento è presso l’Aula multimediale del Consiglio Regionale (Centro direzionale, Isola F13) a Napoli.

L’articolo 34 del Codice degli Appalti ha reso obbligatorio il rispetto del Green public procurement (Gpp) attraverso l’applicazione dei Criteri ambientali minimi (Cam).
La spesa della Pubblica Amministrazione interessata è pari ad oltre 170 miliardi di euro, una quota importante della quale può essere orientata grazie al Gpp verso la sostenibilità ambientale di beni e servizi.

Il Gpp è una leva diventata realtà, almeno dal punto di vista normativo: Legambiente e Fondazione Ecosistemi lavorano insieme affinché questa obbligatorietà sia rispettata. Si tratta ora di lavorare perché questa obbligatorietà sia rispettata partendo dal presupposto che i GPP sono uno strumento fondamentale per avviare concretamente l’economia circolare e il mercato delle materie prime seconde.
Legambiente sta puntando la lente di ingrandimento sul tema del Gpp avviando una nuova campagna denominata Appalti Verdi, mettendo in campo un’azione esclusiva di controllo dell’effettivo rispetto delle norme in materia, di informazione e di formazione, grazie anche ai circoli locali. La persuasione morale è uno strumento efficace, a nostra disposizione, per attuare ciò che la legge rende obbligatorio.

Ecco il programma della giornata

ore 10 

Introduzione

  • Mariateresa Imparato, Presidente Legambiente Campania

0re 10,15

Il Gpp nei Comuni: i dati sull’applicazione dei Criteri ambientali minimi e le criticità da sviluppare

  • Enrico Fontana, Legambiente – coordinatore Osservatorio Appalti verdi
  • Silvano Falocco, Direttore Fondazione Ecosistemi 
  • Gennaro Oliviero, Presidente Commissione Ambiente Regione Campania  
  • Andrea Annunziata, Collaboratore Ammnistrativo Asl Salerno U.O.C, gestione dell’acquisizione di beni e servizi ed economato
  • Francesco Cascone, Consigliere delegato all’Ambiente Città Metropolitana di Napoli
  • Edoardo Serpico, delegato Ambiente Anci  Campania 

ore 11,30  

Le imprese alla prova del Green public procurement: opportunità e ostacoli

  • Carmine Pagnozzi, Assobioplastica
  • Fulvio De Iuliis, Rete 100% Campania
  • Luca Papa, Proteg
  • Angelo Grimaldi, Cardine srl
  • Antonio Picascia, CLEPRIN
  • Fabrizio Citro, Industria Grafica FG
  • Franco Mosca, Grimaldi Energia
  • Marcello Somma, FaterSMART
  • Vincenzo Viglione, Segretario Commissione Ambiente Regione Campania

È prevista la partecipazione di un rappresentante di Confindustria Campania

coordina Francesca Ferro, Direttore Legambiente Campania

Legambiente propone di riqualificare 30mila condomìni all’anno

Genea condivide l’analisi di Katiusha Eroe, responsabile Nazioanle per l’efficienza energetica di Legambiente, bisogna fare un salto di qualità e quantità degli interventi di riqualificazione energetica dei condomìni, per ridurre i consumi energetici, per riuscire davvero ad aiutare le famiglie a vivere meglio e spendere meno.

Sul territorio italiano la maggioranza degli edifici è stata costruito prima dell’entrata in vigore della normativa in materia di efficienza energetica; solo il 6% è in classe energetica A (la migliore) mentre il 39% è in classe G (la peggiore). Per migliorare la situazione attuale sarebbe necessario riqualificare almeno 30 mila edifici all’anno.

Questi alcuni dati emersi dal monitoraggio di Legambiente in Civico 5.0, la campagna nazionale di studio e informazione dell’associazione ambientalista che ha monitorato 22 condomini in 12 regioni e coinvolto 36 famiglie.

Dalle ispezioni termografiche esterne, è emerso che tutti gli edifici monitorati presentano un comportamento termico complessivamente non efficiente. Le superfici verticali e orizzontali sono caratterizzate da debole tenuta termica, così come infissi e serramenti. L’eterogenea distribuzione delle temperature superficiali è dovuta a: mancanza di adeguato isolamento; ponti termici non chiusi, dispersioni presso i punti di connessione tra elementi portanti (travi e pilastri) e le superfici di tamponamento, ecc.

fonte edilportale.com

A Perugia la microimpresa cuore pulsante dell’Italia e dell’Europa

La relazione del dott. Grimaldi, durante la quinta assemblea nazionale della Cepi, ha messo in luce la necessità di cambiare rotta ed evitare guasti irreparabili, sia alla salute del pianeta che del genere umano.

Purtroppo i maggiori ricoveri pediatrici dovuti all’inquinamento e dalle modifiche climatiche sono ormai certificati. L’istituto superiore di sanità e il Cop, l’evento annuale che riunisce i paesi dell’Onu per monitorare i cambiamenti climatici, in corso in questi giorni in Polonia, avvertono che bisogna cambiare rotta nel risparmio energetico prestando la massima attenzione per le fonti rinnovabili.
In Italia, nonostante le difficoltà, ci sono aziende come Genea che possono essere di supporto per gli enti locali ed i privati ad implementare progetti sostenibili dal punto di vista ambientale e finanziario, con la massima attenzione per l’utilizzo di materiali riciclati e riciclabili in ottica di riutilizzo degli stessi.

Ecco dunque come la microimpresa “cuore pulsante dell’Italia e dell’Europa” può dare impulso a cambiamenti radicali all’interno del paese.

Il dott. Grimaldi è stato eletto nel direttivo nazionale di Cepi, durante il convegno lo hanno annunciato il presidente Cepi Rolando Marciano ed il neoeletto Vice presidente Claudio Pisapia Ci aspetta un periodo di durissimo lavoro ma siamo pronti e insieme ai nuovi componenti del direttivo gli altri due imprenditori salernitani Angelo Grimaldi, presidente del consorzio Genea, e Luciana Mandarino di AgroCepi Salerno”.

Genea a Perugia per la quinta Assemblea Nazionale Cepi

Genea Consorzio Stabile sarà a Perugia il 6-7 dicembre per la quinta Assemblea Nazionale della Confederazione Europea delle Piccole Imprese.

Il cambiamento nella rappresentanza delle imprese‘ sarà il tema al centro della discussione dell’assemblea del sindacato che si propone di rappresentare le piccole e medie imprese. Genea Consorzio Stabile sarà presente, infatti, in rappresentanza delle imprese in ambito energetico, facente parte sia di CEPI che della neonata federazione Nazionale dei costruttori Edili FEDERCEPICOSTRUZIONI, illustrerà le opportunità del mercato delle fonti rinnovabili.

Durante l’assemblea CEPI, il 7 dicembre, il dott. Angelo Grimaldi, responsabile di CEPI per le energie rinnovabili e vicepresidente nazionale di FEDERCEPICOSTRUZIONI, terrà un intervento nel quale darà impulso all’obbligo etico per il risparmio energetico dei cittadini. Inoltre, il rappresentante di Genea evidenzierà le diverse opportunità che l’efficientamento energetico potrà creare per le imprese e per i professionisti del settore in Italia.

Le microimprese sono il cuore pulsante del nostro Paese ed è quindi necessario fornire loro tutti gli strumenti e le risorse che l’Europa ci mette a disposizione per far partire il motore della nostra economia. Sono entità particolari ed hanno bisogno di specifici interventi.

Per maggiori informazioni visita il sito www.cepionline.it

Programma dell’Evento

Rimini: Ecomondo 2018 [Fotogallery]

L’azienda Genea Consorzio Stabile di Salerno, ormai rappresentante caposaldo di Federesco per l’area Italia Sud Ovest, ha partecipato a Ecomondo 2018 a Rimini, la grande fiera dedicata alla green e circular economy.

Quattro giorni dedicati a tanti temi, come quello del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile. Key Energy, in particolare, ha posto al centro dell’attenzione la nuova edizione di Città Sostenibile, padiglione tra i più innovativi, che ha abbracciato tutti i temi collegati al concetto di smart cities.

Ecco alcune immagini dell’evento:

Genea ad Ecomondo a Rimini

Genea Consorzio ti invita ad Ecomondo dal 6-9 Novembre 2018 nell’area Key Energy, l’evento dedicato a tecnologie e servizi per l’uso intelligente dell’energia in ambito industriale e residenziale.

Ti aspettiamo:

  • Dal 6 al 9 novembre presso lo stand Federesco – Padiglione 5 – Stand 043
  • Il 7 novembre dalle ore 9:30 alle 13:30 nella Sala Tulipano presso il Padiglione B6 per la conferenza “L’Efficienza Energetica nella Pubblica Amministrazione” durante la quale interverrà il dott. Angelo Grimaldi.

Scopri di più sull’evento e sulla nostra partecipazione.