I convegni tenuti da Genea ad Ecomondo 2019 – Key Energy

Anche questa edizione di Ecomondo 2019 – KeyEnergy ha riservato dei momenti convegnistici ai quali Genea ha preso parte attiva.

Il 7 novembre, presso la Sala Gardenia, si è tenuto il convegno organizzato da Federesco dal titolo “La Finanza per l’Efficienza Energetica“. Il convegno è stato l’occasione per presentare la prima Blockchain dedicata all’ l’Efficienza Energetica, Efforce. Durante il convegno è intervenuto il ditt. Angelo Grimaldi in rappresentaza di Genea Consorzio Stabile, e referente per il Sud Italia Federesco.

Prima della presentazione è stato proiettato un video di Steve Wozniak Efforce Co- Founder. La grande rivoluzione di Efforce è lo sviluppo di una tecnologia per collegare i contatori di energia alla Blockchain, registrando in tempo reale il risparmio generato.Il risparmio energetico diventa un bene tangibile scambiabile sul mercato, rivoluzionando così il mercato dell’efficienza energetica.

Scarica il nostro intervento

Il 9 novembre si è tenuto il workshop dal titolo “Come finanziare l’efficienza energetica: opportunità e buone pratiche”.

«Ringrazio l’ing. Michele Macaluso presidente del RENAEL che mi ha chiamato a partecipare al workshop portando l’esperienza delle Esco e di Genea in particolare, sul finanziamento dell’efficienza energetica, anche in qualità di Esco e membro del consiglio direttivo di Federesco» dichiara il presidente Angelo Grimaldi di Genea Consorzio.

Genea ad Ecomondo 2019 – KeyEnergy

La mission del Consorzio Genea a KeyEnergy è quella di aiutare le imprese e gli enti pubblici ad ottimizzare le risorse energetiche, migliorando l’efficienza energetica negli edifici e nei processi industriali, e in fiera presenterà le innovazioni tecnologiche e normative.

Ecco le immagini dello staff di Genea che espone ad Ecomondo assieme a Federesco, la federazione italiana delle Esco :

Claudio Ferrari Presidente Federesco, Angelo Grimaldi  Consigliere di amministrazione e delegato per il sud Italia Federesco, Giuseppina Corona Direttrice di Cis Broker, Francesco Vetrò Presidente del GSE, Alessandra Bottari ingegnere Federesco.

Genea Lanzara pronta a debuttare nei vari campionati. Si parte sabato con la serie B

Dopo oltre due mesi di allenamenti ed amichevoli sotto le direttive del tecnico Nikola Manojlovic, la Genea Lanzara è pronta a debuttare nei vari campionati ai nastri di partenza. Prima di addentrarsi nei dettagli e di presentare i primi appuntamenti,  il sodalizio salernitano ha ben impresso una panoramica generale sull’ intensa annata sportiva che la aspetta. La Genea Lanzara, difatti, oltre al campionato Senior parteciperà anche a tutti i campionati giovanili U19, U17, U15, nonché al campionato nazionale Under 21 ( denominato Youth League ), col settore maschile impegnato con la Scuola di Handball anche nel campionato Under 13 e nell’ attività promozionale.

Si partirà dalla Serie B, in un raggruppamento di Area che vedrà protagoniste sei squadre, ovvero: Flavioni, Atellana, Genea Lanzara, S.P. Valentino Ferrara, New Capua ed Endas Capua. La formula del campionato prevede una prima fase con girone di andata e di ritorno; successivamente una fase ad orologio con una griglia stilata in base ai piazzamenti al termine del girone di ritorno. La Genea Lanzara debutterà Sabato 9 Novembre, alle ore 17, in trasferta ed affronterà l’ USC Atellana al Palasport di Capua Via Martiri di Nassirja.

Per quanto riguarda il campionato Under 19, a differenza dello scorso anno quando partecipavano soltanto formazioni campane, per questa stagione agonistica è stato definito un raggruppamento di Area con Gaeta Sporting Club, HC Fondi, Handball Flavioni, Atellana, Pallamano Benevento, Genea Lanzara e Pallamano Donatello ai nastri di partenza. Anche in questo caso ci sarà un girone di andata, un girone di ritorno ed una successiva fase ad orologio. Si attende, adesso, l’ ufficialità del calendario: con molta probabilità la Genea Lanzara debutterà tra le mura amiche il 19 Novembre, anche in questa occasione con l’ USC Atellana.

Stesso numero di squadre e stessa formula anche per il campionato interregionale Under 17: al via sei squadre campane ( New Capua, Atellana, Genea Lanzara, S.P. Valentino Ferrara, Helios Sporting Club e Capua Pallamano ) ed una sola laziale, ovvero il Pontinia. Anche in questo caso si attende l’ ufficialità del calendario, con la Genea Lanzara probabilmente impegnata nella prima giornata, in trasferta, Mercoledì 13 Novembre col New Capua.

Handball Benevento, Genea Lanzara, Pallamano Benevento, New Capua e S.P. Valentino Ferrara saranno, invece, le squadre che si affronteranno nel campionato Under 15, anch’ esso al via nel mese di Novembre.

Come ufficializzato ad inizio ottobre, i salernitani prenderanno parte al campionato Nazionale Under 21, denominato Youth League, con la Genea Handball Lanzara inserita nel girone B insieme a Junior Fasano (lo scorso anno classificatasi al secondo posto), Flavioni ed Atellana. Il Main Round si disputerà dal 9 all’ 11 Aprile 2020, al termine di tale concentramento verrà stilata una classifica per l’ammissione alla fase successiva: la prima e la seconda classificata accederanno alla Final Four in programma il 2 e il 3 Maggio.

Roma: Genea presente alla VI Assemblea Nazionale Cepi

Durante l’Assemblea Nazionale Cepi, oltre all’approvazione del bilancio 2018, si è discusso il delicato tema della tassazione etica. In questo ambito si è inserito l’intervento di Genea Consorzio Stabile che è stato incentrato sulla esigenza di evitare il “CAMBIAMENTO CLIMATICO” con le buone pratiche per le attività di efficienza energetica.

«È necessario modificare le nostre abitudini per rallentare l’innalzamento della temperature sul pianeta, prima che diventi un processo irreversibile» ha affermato fortemente il dott. Angelo Grimaldi Presidente di Genea, che in questo ambito può dare concretamente il proprio contributo affinché attraverso i lavori di efficientamento energetico nei fabbricati e nelle industrie si inneschino tali circuiti virtuosi, oltre a beneficiare del “CREDITO DI IMPOSTA ” fino all’85% tra EcoBonus e Sisma Bonus.

Genea col proprio staff tecnico è in grado di progettare e mettere in opera cappotti termici, pannelli solari e impianti di cogenerazione. Tra le importanti possibilità, previste dalla nuova finanziaria c’è il Bonus facciate che è un ottimo supporto soprattutto per i fabbricati storici “VINCOLATI “, molto meno per i fabbricati tradizionali che possono di contro comodamente usufruire delle lavorazioni dei cappotti termici, infissi a taglio termico e pannelli solari.

Città di Maiori (SA) – Comunicato stampa del 21.10.2019

Lavori di bonifica della parete rocciosa sulla Statale 163 Amalfitana

A seguito della caduta di massi sulla statale 163 Amalfitana verificatasi nei giorni scorsi, intendo tranquillizzare tutti, ribadendo il massimo impegno della mia amministrazione affinché si giunga nel più breve tempo possibile ad una risoluzione del problema.

Grazie al sostegno delle Istituzioni e degli Enti sovracomunali abbiamo tempestivamente avviato le operazioni di bonifica e messa in sicurezza del costone roccioso.

A tale proposito, desidero manifestare la massima gratitudine al Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca e al Vicepresidente Fulvio Bonavitacola per la vicinanza dimostrata e per aver reso immediatamente disponibili le risorse necessarie per gli interventi di urgenza.

Voglio ringraziare anche il Dipartimento di Protezione Civile nella persona del Coordinatore dell’Ufficio Attività tecnico-scientifiche per la previsione e prevenzione dei rischi, Dott. Italo Giulivo nonché la dirigenza del Genio Civile per l’immediatezza dell’intervento.

Infine, intendo esprimere un sentito ringraziamento ai rocciatori della Ditta Genea Consorzio Stabile di Salerno del Dott. Angelo Grimaldi, che hanno lavorato senza sosta anche di domenica per le operazioni preliminari ai lavori di bonifica.

Dopo un’attenta ispezione, infatti, sono cominciate le operazioni per la messa in sicurezza del costone roccioso, che potrebbero protrarsi per più giorni vista la complessità dell’intervento e le dimensioni della superfice interessata dai lavori.

Ciò nonostante, siamo in contatto costante con il Genio Civile e con l’impresa incaricata affinché, entro il più breve tempo possibile e riducendo al minimo i disagi per la popolazione, si realizzino le opere atte a garantire le condizioni di sicurezza e stiamo facendo tutto il necessario per consentire, già dai prossimi giorni, la riapertura dell’arteria stradale negli intervalli orari non interessati dai lavori.

Saranno comunque garantiti i servizi sanitari d’emergenza del presidio del 118 e i trasporti sia via mare, che via terra grazie alla Travelmar che ha implementato le partenze e alla Sita che sta effettuando percorsi alternativi.

Mi auspico di giungere quanto prima a una compiuta risoluzione dell’emergenza, alla quale continuerò a dedicare la massima attenzione insieme a tutta l’amministrazione comunale.

Il Sindaco

Antonio Capone

Maiori, si lavora anche di notte al costone roccioso. Riapertura strada in sicurezza è priorità

Leggi l’articolo del Vescovado

MAIORI – Si lavora anche dopo il calare della sera alla parete rocciosa del “Cavallo Morto” da cui giovedì scorso, poco prima delle 13 e 30, è venuto già, da altezza considerevole, un grosso masso frantumatosi sulla Statale 163 Amalfitana determinandone la chiusura al transito veicolare.

Per accelerare i tempi di riapertura della strada così da limitare disagi per residenti e turisti, si va avanti con i doppi turni: due le squadre messe a disposizione da Angelo Grimaldi, titolare di Genea Consorzio Stabile di Salerno, impresa incaricata dal Genio Civile della bonifica e messa in sicurezza dell’area a rischio, al lavoro dall’alba a sera. E anche oltre. I rocciatori specializzati stanno ultimando alcune perforazioni grazie all’ausilio della luce artificiale fornita da potenti fari da cantiere.

Diversi i blocchi sganciati quest’oggi e fatti precipitare che nel tempo complici gli agent

i atmosferici sarebbero venuti giù (nelle foto).

Ad oggi il grosso è fatto, è notevolmente mitigato il rischio crolli; tanto che domani, al termine del summit programmato in tarda mattinata tra i funzionari del genio Civile e i responsabili dell’impresa, si potrebbe immaginare una celere riapertura dell’arteria anche a senso unico alternato, così da consentire l’ultimazione dei lavori che potrebbero richiedere il fissaggio di reti paramassi o barriere. Noi vi terremo aggiornati come sempre.

 

Il Vescovado “Strada chiusa a Maiori: si lavora anche di domenica.”

Strada chiusa a Maiori: si lavora anche di domenica. Per senso unico alternato si spera [FOTO]

Leggi l’articolo

MAIORI – Si lavora anche di domenica alla parete rocciosa del “Cavallo Morto” da cui giovedì scorso, poco prima delle 13 e 30, è venuto già, da altezza considerevole, un grosso masso frantumatosi sulla Statale 163 Amalfitana determinandone la chiusura al transito veicolare. Da ieri rocciatori specializzati della Genea Consorzio Stabile di Salerno, impresa incaricata dal Genio Civile della bonifica e messa in sicurezza dell’area a rischio, hanno cominciato con un’attenta ispezione della superficie di circa 4mila metri quadrati con il taglio della vegetazione spontanea che potrebbe nascondere sorprese e fratture nella roccia. Sul posto, stamani, si sono portati il sindaco di Maiori Antonio Capone, i funzionari del Genio Civile e il titolare della Genea Angelo Grimaldi con i tecnici Giancarlo Giordano e Vincenzo Sada.

Si auspica il senso unico alternato per metà settimana

Si proseguirà fino a domani col disgaggio di frammenti rocciosi in bilico: al termine delle prime operazioni a garanzia delle condizioni minime di sicurezza, di potrebbe anche immaginare, per metà settimana, la riapertura dell’arteria con intervalli orari quotidiani e transito a senso alternato sulla sola corsia esterna.

I lavori potrebbero prolungarsi oltre la prossima settimana nel caso in cui si renderà necessario il fissaggio di nuove reti paramassi. Stando a quanto comunicato dai tecnici, infatti, il grosso blocco si è staccato da un’altezza di circa cento metri, e non risultava protetto da rete metallica come gran parte dell’imponente parete rocciosa.

Nel 2020 arriva il Bonus Facciate

Prorogati ecobonus, bonus ristrutturazioni e bonus mobili. Debutta il Bonus Facciate del 90%.

Al panorama delle detrazioni fiscali per la casa si aggiunge dal 2020 il bonus facciate per la ristrutturazione delle facciate esterne degli edifici. Prorogati inoltre l’ecobonus, il bonus ristrutturazioni e il bonus mobili. Per contrastare l’evasione fiscale sarà avviato il “piano cashless”, con sanzioni per la mancata accettazione dei pagamenti con carte di credito o bancomat.

Sono questi i principali contenuti del Documento programmatico di bilancio del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Le misure confluiranno nel ddl di bilancio e nella bozza di Decreto Fiscale, che hanno ottenuto il via libera, salvo intese, del Consiglio dei Ministri.

Bonus facciate 90%, debutto per il 2020

Novità assoluta della Manovra 2020 è il “bonus facciate”, che incentiverà con una detrazione del 90% la ristrutturazione delle facciate esterne degli edifici. Si tratta di una nuova detrazione, che per il momento sarà attiva solo nel 2020 e si accompagnerà al pacchetto dei bonus per la riqualificazione energetica ed edilizia degli edifici.

Secondo il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, che aveva proposto una misura analoga già nel 2015, si tratta di una “norma coraggiosa che renderà più belle le città italiane”.

Ecobonus 65% e 50% prorogato a fine 2020

Prorogata la detrazione Irpef e Ires per la riqualificazione energetica degli edifici. Dal momento che la manovra è stata approvata “salvo intese”, non si conoscono con precisione i dettagli, ma la proroga sarà annuale. Non hanno avuto seguito le ipotesi di proroga biennale.

Bonus ristrutturazioni 50% anche nel 2020

Prorogata per un altro anno anche la detrazione fiscale per la riqualificazione edilizia degli immobili. L’intenzione di prorogare la misura era stata già annunciata dal Governo per dare respiro alle imprese del settore edile. Nei giorni scorsi era in campo l’ipotesi di stabilizzare il bonus.

Bonus mobili, un anno in più

Anche per il 2020 sarà incentivato l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata a seguito di ristrutturazione della propria abitazione. Il Governo nei giorni scorsi non l’ha mai citata espressamente, tanto da far dubitare sulle intenzioni di prorogarla.

Investimenti e ambiente, 50 miliardi in 15 anni

Saranno istituiti due nuovi fondi per finanziare gli investimenti dello Stato e degli enti territoriali e un fondo per contribuire, con garanzie, debito o apporto di capitale di rischio, alla realizzazione di investimenti privati sostenibili nell’ambito del green new deal. A queste risorse vanno aggiunte quelle relative al sostegno degli investimenti privati sotto forma di contributi e di incentivi. Per l’attuazione di queste misure saranno stanziati 10,5 miliardi in tre anni, per arrivare a una dotazione di 50 miliardi in quindici anni.

Sud

Saranno destinate risorse ad interventi per incentivare gli investimenti delle imprese, alle infrastrutture sociali e al risparmio energetico nelle regioni del Mezzogiorno.

Imprese e innovazione

Saranno stanziate le risorse per prorogare gli incentivi del programma “Industria 4.0” per sostenere gli investimenti privati e favorire il rinnovo dei sistemi produttivi: tra questi il Fondo centrale per le piccole e medie imprese, il super e l’iper ammortamento per beni tecnologici, software ed economia circolare, il rifinanziamento della legge Sabatini, il credito di imposta per la “Formazione 4.0”.

Piano cashless

Nel giro di tre anni, il limite all’utilizzo del contante scenderà da 3mila a 1000 euro. Per il 2020, il limite sarà 2mila euro. Parallelamente, saranno incentivati i pagamenti elettronici con una serie di strumenti. Tra questi il super bonus da 3 miliardi, ribattezzato dal Governo “regalo della Befana”, che sarà pagato nel 2021 a chi utilizza strumenti di pagamento tracciabili nei settori in cui è ancora molto diffuso l’uso del contante, e l’istituzione di estrazioni e premi speciali per le spese pagate con moneta elettronica.

Multe per chi non accetta carte e bancomat

Saranno applicate sanzioni per la mancata accettazione dei pagamenti con carte di credito o bancomat. In base alla bozza di decreto fiscale, la sanzione sarebbe pari a 30 euro aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione del pagamento con carte.

FONTE: EDILPORTALE

Genea Consorzio ad Ecomondo 2019 a Rimini

Genea Consorzio ti invita ad Ecomondo dal 5-8 Novembre 2019, la fiera di riferimento in Europa per l’innovazione industriale e tecnologica dell’economia circolare.

Genea Consorzio, come nelle scorse presenze ad Ecomondo, esporrà unitamente alla federazione nazionale delle esco FEDERESCO al padiglione B7 – stand 010 nell’area Key Energy dedicata a tecnologie e servizi per l’uso intelligente dell’energia in ambito industriale e residenziale.

La mission del Consorzio Genea è quella di aiutare le imprese e gli enti pubblici ad ottimizzare le risorse energetiche, migliorando l’efficienza energetica negli edifici e nei processi industriali, e in fiera presenterà le innovazioni tecnologiche e normative mostrando ai visitatore le opportunità attuabili, tra cui:

  • OPPORTUNITA’ DEL DECRETO FER 1
    Il decreto FER 1 segna la nuova stagione di incentivazione per il fotovoltaico e rappresenta a una nuova interessante opportunità per:
    – Gli enti pubblici : scuole, ospedali, edifici pubblici che usufruiranno in via prioritaria
    degli incentivi per l’installazione del fotovoltaico in sostituzione dell’eternit contenente amianto.
    – Le Aziende che vogliono diminuire i costi di fornitura di energia incentivando
    l’energia prodotta, quella immessa in rete e anche quella destinata all’autoconsumo aziendale oltre che , ove necessario, la rimozione dell’eternit mediante la sostituzione dell’intera copertura.
  •   OPPORTUNITA’ DEL DECRETO CRESCITA
    Il Decreto CRESCITA  ( decreto legge n°34 del 2019 ) convertito il legge n°58 del 2019
    1) Estensione del SISMABONUS  anche in zona sismica 2, e 3
    2) Modifica alla disciplina degli incentivi per gli interventi di efficienza energetica e sisma bonus con la possibilità data al  contribuente che ha diritto alla detrazione, per aver realizzato interventi di adozione di misure antisismiche e di efficienza energetica di scegliere, invece che la detrazione stessa, un contributo di pari ammontare, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto al fornitore che ha eseguito gli stessi lavori. Il fornitore sarà rimborsato mediante un credito d’imposta, che potrà utilizzare esclusivamente in compensazione in 5 quote annuali di pari importo oppure cedere il credito ricevuto ai suoi fornitori di beni e servizi, quindi anche alle imprese esecutrici.
  • OPPORTUNITA’ DELLA REGIONE CAMPANIA
    La Regione Campania finanzia l’utilizzo delle fonti rinnovabili e l’efficientamento energetico e Genea Consorzio può affiancarti durante l’iter burocratico, la progettazione e la messa in opera.
    Con il bando del 3 giugno scorso, le aziende ottengono un finanziamento al 50% per le spese sostenute con importi che vanno dai 50mila ai 200mila euro. Un vantaggio enorme per gli imprenditori, anche perché questo finanziamento è cumulabile con altri in corso, aumentandone i vantaggi.

Molti enti pubblici, come Comuni e Scuole si rivolgono a Genea Consorzio Stabile per il miglioramento dell’efficienza energetica. Anche industrie e imprese private, scelgono i nostri servizi per l’innovazione tecnica proposta, come l’applicazione della domotica e per l’affiancamento nell’accesso a finanziamenti a fondo perduto e per la realizzazione delle opere di adeguamento. Genea Consorzio attraverso particolari convenzioni, può veicolare il credito d’imposta, consentendo immediatamente il risparmio al cliente finale, sia esso condominio o privato.

Ti aspettiamo:

  • Dal 5 al 8 Novembre nell’area Key Energy presso lo stand Federesco – Padiglione B7 – Stand 010

Genea Handball Lanzara: arriva il portiere Gonzalo Castaño Gomez

Nuovo arrivo in casa Genea Handball Lanzara. Il sodalizio salernitano, prossimamente impegnato nel campionato nazionale di Serie B maschile di pallamano, è lieto di annunciare l’ arrivo del portiere spagnolo Gonzalo Castaño Gomez.

20 anni, originario di Logroño, Gonzalo Castaño nonostante la giovane età ha dalla sua parte già importanti esperienze, avendo tra l’altro affrontato nei campionati giovanili con la squadra del Knet Calasancio compagini del calibro del Barcelona Lassa, Alcobendas, Montealbor.

“ Ho iniziato a praticare pallamano all’ età di 12 anni – dichiara Gonzalo Castaño – giocando nei campionati spagnoli sia con la squadra del Naturhouse La Rioja, avente sede a Logroño, città in cui vivo, sia con la squadra del C.P. Calasancio, con la quale ci siamo classificati al sesto posto nel 2017.

Attualmente il C.P. Calasancio milita nella seconda divisione spagnola, spesso ho avuto comunque la possibilità di allenarmi con la prima squadra del La Rioja, negli ultimi anni impegnata in Coppa EHF.

 Gioco come portiere, ruolo che sin dall’ inizio mi ha affascinato. Ho avuto la possibilità di disputare i primi allenamenti con la Genea Handball Lanzara e l’ impressione che ho avuto è stata molto positiva. Mi ha colpito la professionalità e l’ esperienza del nuovo tecnico Nikola Manojlovic, i ragazzi sono giovani ma bravi, competitivi e personalmente li ritengo molto simpatici, questo mi ha aiutato molto facendomi sentire in poco tempo come se fossi a casa.

 Gonzalo Castaño Gomez__

Ho avuto modo di parlare del progetto societario, ci sono stati tanti cambiamenti, il gruppo è giovane ed ha bisogno di crescere e di fare esperienza, io spero di contribuire maggiormente agli obiettivi della squadra in questo periodo a Salerno. Da questo percorso nel campionato italiano mi aspetto di divertirmi e raggiungere bei risultati con tutto il gruppo ”.

Gonzalo Castaño Gomez rappresenta il terzo volto nuovo in casa Genea Handball Lanzara, dopo l’ arrivo del tecnico Nikola Manojlovic e del terzino quattordicenne Christian Manojlovic. Le novità nel roster, sempre sulla giovane ‘ linea verde ‘ adottata dalla società, non si concludono comunque qui.

Nel frattempo, il gruppo è alla quarta settimana di lavoro, improntato sin dall’ inizio su tutti gli aspetti (fisico, tecnico e tattico) e man mano avrà bisogno di trovare il giusto amalgama. Senza dubbio, la Genea Handball Lanzara sarà la squadra dall’ età media più giovane rispetto a tutte le altre partecipanti al prossimo campionato di Serie B maschile.

Comunicato Stampa Genea Handball Lanzara